UNA MARATONA DA PERSONAL BEST

Maratona del Riso 2010_2

E ‘ovvio che la cosa più importante da fare, se il vostro scopo è quello di raggiungere un personal best, è quello di allenarvi nel modo più corretto. Con questo come prerequisito, diamo uno sguardo a vari criteri da considerare nella scelta della gara, quando l’obiettivo è centrare un personal best.

1) La gara

E ‘vero che tutte le gare misurano 42,195 km, ma sono molte le variabili che rendono ciascuna gara più o meno veloce. Se il vostro obiettivo è centrare un personal best, resta chiaro che la scelta debba cadere su un percorso privo di dislivelli. È cosa buona verificare le altimetrie dei percorsi, prima di individuare la propria gara-obiettivo. Se guardiamo ad un contesto internazionale, le maratone più veloci sono senza dubbio Berlino, Rotterdam e Londra. New York, fra tutte le major, è la gara che presenta il percorso più duro.

2) Logistica

Potendo scegliere, è meglio optare per una maratona vicino a casa; l’ideale sarebbe trovarla proprio nella città in cui vivi, sempre a patto, come detto, che presenti un percorso privo di dislivelli. Una gara vicino a casa permette di mantenere le proprie abitudini alimentari, dormire nel proprio letto ed evitare di sovvertire la propria routine pre-gara abituale; tutti questi sono aspetti che aiuteranno a presentarsi sulla start line con il massimo della serenità e del controllo sulle diverse possibili variabili.

3) Numero di partecipanti

Se l’obiettivo è il tuo record personale, è bene scegliere una maratona che sia stimolante dal punto di vista competitivo. Scegli una gara nella quale ti troverai a correre in mezzo a molta gente e nella quale non correrai il rischio di trovarti per lunghi tratti a correre da solo e senza stimoli. Detto questo però, anche scegliere gare con numeri troppo alti di partecipazione, può essere altrettanto controproducente, portando a vivere situazioni stressanti di caos. In questo genere di gare infatti, ci si trova spesso, soprattutto nei primi chilometri, pressati in gruppi molto numerosi di podisti, che rendono estremamente difficile riuscire a correre tranquillamente al proprio ritmo. Direi che le dimensioni più giuste sono quelle delle maratone con al massimo 4000 o 5000 partenti.

4) Meteo

Uno dei fattori maggiormente determinanti nell'ottenimento di un buon crono in gara, è senza dubbio il tempo meteorologico del giorno della gara. Chiaramente nessuno di noi comuni mortali è in grado di governare gli eventi atmosferici, ma comunque, ci sono periodi dell’anno con un più alto rischio di maltempo. E’ buona norma informarsi su quali condizioni meteo hanno accolto i partecipanti alla gara che avete scelto, nelle edizioni degli anni passati.

Le condizioni meteorologiche giocano un ruolo importante nella preparazione della gara. Se si decide di prendere parte ad una (veloce) maratona nel mese di settembre, è necessario prendere in considerazione il fatto che le sessioni di allenamento specifiche, saranno corse nei mesi estivi, cioè durante quello che, di solito, è il momento più caldo dell’anno. Personalmente, preferisco correre una gara d’autunno nei mesi di ottobre o novembre e una Maratona di primavera tra l’inizio di marzo e la metà di aprile.

Enjoy the Marathon!

       

Altri Post

 
DPCM del 26 aprile: Running – Cosa cambierà dal 4 maggio (Fase 2)
Dopo la conferenza stampa di Giuseppe Conte di ieri sera vediamo, nel dettaglio, cosa sarà consentito fare dal 4 maggio in termini di attività motoria.
Pronti per la ripartenza? Mascherina si, mascherina no.
Smentita fortunatamente la notizia (esilarante) di limitare ad un massimo di 40 minuti al giorno la propria uscita di corsa, sembra infatti che non ci saranno (giustamente) limitazioni di tempo, ora quello che a tutti noi appassionati preme sapere è...
Work-out specifico per il Running – Allenarsi ai tempi del Covid-19
Work-out specifico per il Running, non sono necessari attrezzi. Allenarsi ai tempi del Covid-19. Specific running work-out no tools are needed. Coach G
Allenarsi in cortile ai tempi del Covid-19
Allenarsi in cortile ai tempi del Covid-19 - Speed Ladder, utile per migliorare la coordinazione e la rapidità dei piedi - Circuito Forza/Tecnica - 100 x 110 metri in Cortile
Sopravvivere a tavola durante la quarantena
Code chilometriche fuori dai supermercati, banchi semi-vuoti se non completamente desertici e scarsissima possibilità di reperibile cibo (specie di qualità) anche dalle piattaforme on-line (tempi di consegna siderali). C’è poi chi, come il sottoscritto, a casa non possiede un mega surgelatore stile macelleria e che quindi non ha la possibilità di conservare a lungo la carne, il pesce e altri alimenti freschi. Le file interminabili di persone con mascherina e guanti rappresentano per me un valido deterrente contro l’uscire di casa per andare spesso al supermercato. Ok, ma allora che fare? Solo scatolette e pasta fino a quando questa emergenza non sarà finita? Secondo me si può fare, non facciamone un dramma, che sarà mai? I miei genitori ultra ottantenni hanno vissuto situazioni molto peggiori di questa e se la sono cavata alla grande. Sono sicuro che nessuno morirà di fame (e di sete!) se per qualche settimana sarà costretto a rinunciare alla bistecca Chianina o alla sua verdurina da agricoltura biologica a Km zero.
La Corsa ai tempi del COVID-19
So che non è facile allenarsi con grandi motivazioni quando si vive in questo stato di incertezza generale, Quando l'allenamento è finalizzato ad una Gara importante (il nostro obiettivo) dentro di noi sentiamo sempre una forte motivazione, e anche quando siamo stanchi per il lavoro e/o per altre fonti di stress, nulla ci può impedire di uscire ad allenarci e di dare il nostro massimo.

Recent Comments

 

    IL MIO SERVIZIO

     

    La mia proposta consiste in un servizio di consulenza running, realizzato attraverso l'elaborazione di programmi d'allenamento personalizzati secondo le esigenze individuali e gli obiettivi di ogni singolo podista. Running4you organizza Stage ed Eventi in alcune delle più belle località Italiane.

    Contatti

     

    Tel : +39 333 344 2728
    Email:  info@running4you.org
    P.IVA 08079550961