Tabella 1h15′ Mezza Maratona

Stavo facendo passare qualche vecchio documento quando mi sono ritrovato tra le mani questa mia vecchia tabella d'allenamento che mi preparai, sul finire del 2011, con l'obiettivo di affrontare al meglio la Gara Roma Ostia 2012.

Solo a leggerla mi sono tornate in mente le immagini di quella indimenticabile domenica. Era il 26 febbraio 2012 e la città eterna, in quell'occasione, ci regalò una splendida mattinata di sole e una temperatura gradevolissima per poter correre al meglio.

Pronti, Via ...e subito per terra, caduto rovinosamente al suolo, davanti al PalaLottomatica, proprio come il proverbiale sacco di patate. Mi rialzai prontamente, gomito sinistro e coscia sanguinanti ma tutto sommato "sentivo" di non essermi procurato nulla di serio. Niente di rotto insomma, a parte il quadrante del mio Garmin 310 XT e i mie occhiali Carrera Sport (frantumati) appena comprati il giorno prima.

Le premesse non furono certamente delle migliori, però, come dice il saggio, non tutti i mali vengono per nuocere. Quella caduta, infatti, mi permise di gestire molto bene lo sforzo nella prima parte di Gara, quella più tecnica, e di non farmi prendere dall'agonismo, situazione che spesso accade quando si prende parte a gare così tanto partecipate. Questo mio atteggiamento "prudente" era certamente figlio del timore che, forzando troppo l'andatura sin dai primi km, si sarebbero potuti palesare i dolori provocati dal mio capitombolo iniziale.

Sicuramente la Roma Ostia è una 21 km molto veloce e se gestita bene nella 1^ parte è una Gara in cui si possono fare tempi decisamente molto buoni. Mi ricordo la Vale (Straneo) che in quell'occasione corse la mezza maratona in 1h07'46", che rappresenterebbe tutt'oggi il Record Italiano femminile (e che Record, parliamo di correre a 3'13" al km di media). Così però non accadde, infatti i Record stabiliti in questa bella Gara non sono omologabili. Non tutti lo sanno, ma il percorso della Roma Ostia viola la regola 240 del Regolamento Tecnico Internazionale che dice che "La distanza in linea d’aria, tra partenza e arrivo, non deve superare il 50% della lunghezza totale del percorso".

Questa qui sotto è l'anteprima della Tabella che mi portò ad ottenere, in quell'occasione, il mio PB sui 21 km (1h15'25"). Forse valevo un minutino in meno.

Se volete provare a seguire questa Tabella cliccate sul link sottostante (è gratis). Sono le ultime sette settimane prima della Gara.

Mezza_Maratona_1h15

       

Altri Post

 
Maratona, solo gara di Resistenza?
Maratona, solo gara di Resistenza? Come allenarsi per la maratona
Buon Natale a tutti i Runners. By Coach G
Quando veniamo messi alla prova, questo non accade mai nella forma o nel modo che si preferisce Aprire il messaggio di fine anno scrivendo che questo 2020 è stato molto complicato lo trovo piuttosto scontato, ma è anche un'apertura obbligata visto che questo è ciclicamente il momento dell’anno in cui si tirano le somme. Qualcuno di Voi ha dovuto dire addio ad una persona cara e ha voluto condividere con me il suo dolore...
Black Friday 2020 Fino a € 140 di sconto sui Programmi personalizzati R4you
Black Friday 2020 - Fino a 140 euro di sconto per il tuo Programma d'allenamento personalizzato Running4you Novità: Valutazione Tecnica di Corsa! Acquista ora e fai iniziare il Programma quando vuoi tu (hai tempo fino a fine 2021!)
E’ (sempre) il momento di allenarsi – Promo Ottobre 2020
Per un runner l'autunno è certamente la stagione migliore per allenarsi e per iniziare a pianificare i prossimi obiettivi, e dico questo nonostante il periodo difficile che tutti quanti stiamo vivendo. Personalmente, nonostante tutto quello che è successo, non ho mai perso né la motivazione né tanto meno la grande passione per la Corsa, sia come praticante che come coach. Amo correre, per me la corsa è vita, e amo allenare, in questi 10 anni ho avuto la fortuna di allenare migliaia di podisti che grazie al mio aiuto sono riusciti a raggiungere tutti i loro obiettivi.
I RECORD SONO FATTI PER ESSERE BATTUTI
I RECORD SONO FATTI PER ESSERE BATTUTI In meno di due mesi il 24enne ugandese diventa il mezzofondista più veloce al mondo sia sui 5.000m (12’35”36”) che sui 10.000m (26’11”).
Maratona di Londra 2020. Vincono Kitata e la Kosgei, Kipchoge solamente ottavo
Orfana di uno dei favorirti (Kenenisa Bekele) gli occhi di tutto il mondo erano puntati sul primatista mondiale Eliud Kipchoge. Le condizioni ambientali non erano certamente le stesse di quando, al Prater di Vienna, riusci a correre 42.195 m in meno di 2 ore...

Recent Comments

 

    IL MIO SERVIZIO

     

    La mia proposta consiste in un servizio di consulenza running, realizzato attraverso l'elaborazione di programmi d'allenamento personalizzati secondo le esigenze individuali e gli obiettivi di ogni singolo podista. Running4you organizza Stage ed Eventi in alcune delle più belle località Italiane.

    Contatti

     

    Tel : +39 333 344 2728
    Email:  info@running4you.org
    P.IVA 08079550961