Pronti per la ripartenza? Mascherina si, mascherina no.

In attesa di conoscere quali saranno le linee guida dettate dal governo per questa prossima fase, sono già molte le voci, non sempre fondate, che si susseguono su come e quando sarà nuovamente consentita la pratica delle attività sportive all'aria aperta.

Smentita fortunatamente la notizia (esilarante) di limitare ad un massimo di 40 minuti al giorno la propria uscita di corsa, sembra infatti che non ci saranno (giustamente) limitazioni di tempo, ora quello che a tutti noi appassionati preme sapere è:

1) Se ci saranno orari prestabiliti per uscire a correre,
2) Se ci saranno restrizioni sul raggio d'azione (tipo 500 metri da casa, altra cosa assurda),
3) Come equipaggiarsi durante l'allenamento outdoor.

In attesa delle linee guide da seguire auguriamoci, prima di tutto, che dal 4 maggio si possa davvero tornare a correre all'aria aperta, non solo in alcune regioni, ma in tutta Italia.

Il tema che tiene banco e che fa discutere è: Mascherina si, Mascherina no.
Il mio personale pensiero a riguardo è che correre con la mascherina sia la cosa più insensata che ci possano obbligare a fare. Anche indossarla solo per camminare all'aperto è una cosa priva di senso. Le mascherine sono diventate ormai un bene prezioso e non sempre è così facile trovarle (e adesso costano). Lasciamo questo dispositivo di protezione a disposizione delle persone che realmente ne hanno bisogno, non sprechiamole inutilmente.

Stesso discorso per i guanti in lattice... non servono quando si sta correndo o passeggiando.

Io credo che portarsi dietro la mascherina quando si esce a fare allenamento sia una cosa assolutamente corretta, ma va tenuta in una tasca ed indossata solamente in caso di necessità. Tenerla su mentre si sta correndo all'aria aperta è un'ipotesi a dir poco strampalata. In uno sport di movimento, come la corsa, il calcio, il basket, ecc... le vie aeree non devono essere ostruite, lo sanno tutti. La corsa fa bene ed è un efficacissimo strumento di prevenzione, ma senza la mascherina però!

Si dovrà correre da SOLI, questa è la regola che tutti quanti dovremo sempre rispettare. Il distanziamento sociale sarà una norma che ci accompagnerà ancora per diverso tempo.

Lasciamo ora la parola agli esperti del governo, che decidano quello che riterranno più opportuno per la salute pubblica. Noi veri runners continueremo ad essere sempre rispettosi delle regole.

Un abbraccio a tutti i runners.

Coach G.

       

Altri Post

 
Black Friday 2020 Fino a € 140 di sconto sui Programmi personalizzati R4you
Black Friday 2020 - Fino a 140 euro di sconto per il tuo Programma d'allenamento personalizzato Running4you Novità: Valutazione Tecnica di Corsa! Acquista ora e fai iniziare il Programma quando vuoi tu (hai tempo fino a fine 2021!)
E’ (sempre) il momento di allenarsi – Promo Ottobre 2020
Per un runner l'autunno è certamente la stagione migliore per allenarsi e per iniziare a pianificare i prossimi obiettivi, e dico questo nonostante il periodo difficile che tutti quanti stiamo vivendo. Personalmente, nonostante tutto quello che è successo, non ho mai perso né la motivazione né tanto meno la grande passione per la Corsa, sia come praticante che come coach. Amo correre, per me la corsa è vita, e amo allenare, in questi 10 anni ho avuto la fortuna di allenare migliaia di podisti che grazie al mio aiuto sono riusciti a raggiungere tutti i loro obiettivi.
I RECORD SONO FATTI PER ESSERE BATTUTI
I RECORD SONO FATTI PER ESSERE BATTUTI In meno di due mesi il 24enne ugandese diventa il mezzofondista più veloce al mondo sia sui 5.000m (12’35”36”) che sui 10.000m (26’11”).
Maratona di Londra 2020. Vincono Kitata e la Kosgei, Kipchoge solamente ottavo
Orfana di uno dei favorirti (Kenenisa Bekele) gli occhi di tutto il mondo erano puntati sul primatista mondiale Eliud Kipchoge. Le condizioni ambientali non erano certamente le stesse di quando, al Prater di Vienna, riusci a correre 42.195 m in meno di 2 ore...
Più’ Veloci nelle Gare di 5 e 10 km – le 10 sedute di RIPETUTE da svolgere
OBIETTIVI: 5K (in 16 min circa) e 10K (in 33 min circa) - Le 10 sedute fondamentali per realizzare l'obiettivo
DPCM del 26 aprile: Running – Cosa cambierà dal 4 maggio (Fase 2)
Dopo la conferenza stampa di Giuseppe Conte di ieri sera vediamo, nel dettaglio, cosa sarà consentito fare dal 4 maggio in termini di attività motoria.

Recent Comments

 

    IL MIO SERVIZIO

     

    La mia proposta consiste in un servizio di consulenza running, realizzato attraverso l'elaborazione di programmi d'allenamento personalizzati secondo le esigenze individuali e gli obiettivi di ogni singolo podista. Running4you organizza Stage ed Eventi in alcune delle più belle località Italiane.

    Contatti

     

    Tel : +39 333 344 2728
    Email:  info@running4you.org
    P.IVA 08079550961