Motivazione e raggiungimento dell’obiettivo

Motivazione. Parola altamente abusata, ormai tutti parlano di motivazione, anche quelli assolutamente incapaci di motivare persino se stessi. Su molti siti internet i nuovi Guru ci indicano quali siano le strade più facili da percorrere per ottenere successo nella vita.

Purtroppo è così, in questo Barnum i nuovi santoni ci raccontano che siamo fortunati perché viviamo nell'epoca del “possiamo ottenere tutto subito e facilmente”. Così vogliono farci credere ma, fortunatamente dico io, non è e non sarà mai così. Dico fortunatamente perché nella vita, se punti ad ottenere qualcosa di ambizioso e che sicuramente cambierà la tua vita in meglio, non parlo quindi di accaparrarsi migliaia di followers su Insta, il "mazzo tanto" te lo devi fare. Per forza che te lo devi fare!

A mio avviso la più imponente forma di motivazione al mondo è l’obiettivo, senza di esso ci si sente persi. Nessun vento è favorevole per il marinaio in mezzo al mare che non sa a quale porto approdare (Seneca). Ma come deve essere questo obiettivo?

Prima di tutto Personale. L’obiettivo è qualcosa che nasce da dentro di noi, è viscerale e vi assicuro che tirarlo fuori non è qualcosa di così semplice come molti vorrebbero farci intendere. Porsi un obiettivo è prendere un impegno con se stessi, è decidere di mettersi in gioco correndo dei rischi, tra i quali anche quello di non farcela. Molti rinunciano ad inseguire il proprio sogno solo perché temono il fallimento, ma rinunciare ad inseguire il proprio sogno per paura di non farcela è da considerarsi come il più grande fallimento umano. Molti non sanno spiegare cosa sia il successo e prendono come riferimento persone sbagliate. Per me è come diceva Jhon Wooden: “Successo nasce dalla consapevolezza di aver fatto del proprio meglio per ottenere il traguardo più alto che ci si poteva porre.” Punta al massimo e fai il tuo massimo, questo fanno le persone di successo.

Dev'essere Sfidante. Non puoi porti un obiettivo facile da raggiungere, che non preveda impegno da parte tua. La motivazione è proporzionata alla grandezza dell’obiettivo che ci si è posti. E’ come per i sogni, se sogni in piccolo otterrai sempre e solo cose piccole e con il tempo verrà sempre meno la tua determinazione e la tua voglia di lottare per essi. Se ti sei posto un grande obiettivo da raggiungere allora sarai costantemente motivato, non troverai mai scuse per non alzarti dopo una caduta, sarai sempre pronto a lottare tutti i giorni della tua vita.

Un obiettivo diventa motivante nel momento in cui diventa Reale, fino a che resterà solamente una bella idea nella nostra testolina questo non sarà mai sufficiente a generare il magico innesco. Se non lo vediamo, se non lo percepiamo come reale, non saremo mai realmente motivati e alla prima difficoltà saremo subito pronti a mollare. Per motivarci l’obiettivo deve essere visibile, deve quindi essere scritto sull'agenda e/o sul calendario! Se ho deciso di partecipare ad una Competizione, mi ISCRIVO e la lettera di conferma, con numero di pettorale ben visibile, la stampo e l’attacco sulla porta del frigorifero! Quando alla sera apro la porta del Frigo per cercare qualcosa da sgranocchiare (lo facciamo tutti) vedo il mio obiettivo, so quanto distante sono da esso e so cosa devo fare per poterlo raggiungere.

Motivazione, cioè MOTIVO + AZIONE, con questa parola si vogliono indicare tutti i motivi che spingono una determinata persona ad agire. E’ l’obiettivo che ci fa scendere dal letto un’ora prima la mattina per uscire ad allenarci, magari al buio, al freddo oppure sotto la pioggia.

Nei miei Stage di Corsa dedico molto tempo a questo argomento, per me fondamentale (non solo per la Corsa).

       

Altri Post

 
E’ (sempre) il momento di allenarsi – Promo Ottobre 2020
Per un runner l'autunno è certamente la stagione migliore per allenarsi e per iniziare a pianificare i prossimi obiettivi, e dico questo nonostante il periodo difficile che tutti quanti stiamo vivendo. Personalmente, nonostante tutto quello che è successo, non ho mai perso né la motivazione né tanto meno la grande passione per la Corsa, sia come praticante che come coach. Amo correre, per me la corsa è vita, e amo allenare, in questi 10 anni ho avuto la fortuna di allenare migliaia di podisti che grazie al mio aiuto sono riusciti a raggiungere tutti i loro obiettivi.
I RECORD SONO FATTI PER ESSERE BATTUTI
I RECORD SONO FATTI PER ESSERE BATTUTI In meno di due mesi il 24enne ugandese diventa il mezzofondista più veloce al mondo sia sui 5.000m (12’35”36”) che sui 10.000m (26’11”).
Maratona di Londra 2020. Vincono Kitata e la Kosgei, Kipchoge solamente ottavo
Orfana di uno dei favorirti (Kenenisa Bekele) gli occhi di tutto il mondo erano puntati sul primatista mondiale Eliud Kipchoge. Le condizioni ambientali non erano certamente le stesse di quando, al Prater di Vienna, riusci a correre 42.195 m in meno di 2 ore...
Più’ Veloci nelle Gare di 5 e 10 km – le 10 sedute di RIPETUTE da svolgere
OBIETTIVI: 5K (in 16 min circa) e 10K (in 33 min circa) - Le 10 sedute fondamentali per realizzare l'obiettivo
DPCM del 26 aprile: Running – Cosa cambierà dal 4 maggio (Fase 2)
Dopo la conferenza stampa di Giuseppe Conte di ieri sera vediamo, nel dettaglio, cosa sarà consentito fare dal 4 maggio in termini di attività motoria.
Pronti per la ripartenza? Mascherina si, mascherina no.
Smentita fortunatamente la notizia (esilarante) di limitare ad un massimo di 40 minuti al giorno la propria uscita di corsa, sembra infatti che non ci saranno (giustamente) limitazioni di tempo, ora quello che a tutti noi appassionati preme sapere è...

Recent Comments

 

    IL MIO SERVIZIO

     

    La mia proposta consiste in un servizio di consulenza running, realizzato attraverso l'elaborazione di programmi d'allenamento personalizzati secondo le esigenze individuali e gli obiettivi di ogni singolo podista. Running4you organizza Stage ed Eventi in alcune delle più belle località Italiane.

    Contatti

     

    Tel : +39 333 344 2728
    Email:  info@running4you.org
    P.IVA 08079550961