Buon Natale da Running4you

Eccoci qua, come tutti gli anni a tirare le somme dell’anno che sta per concludersi.

Da un punto di vista professionale, anche quest’anno le soddisfazioni sono state tante e il mio personale ringraziamento va a tutti Voi per avermi dato questa magnifica opportunità di essere stato al vostro fianco come coach e come amico. Grazie a tutti.

Faccio i mie complimenti a tutti Voi per i vostri risultati, che abbiate corso la Maratona sotto le 2h30 o sotto le 6h00, che abbiate vinto un titolo Italiano o che questo sia stato l’anno dei vostri primi 5 km di corsa, a tutti Voi dico che siete stati grandi e che il successo è mettersi in gioco ed inseguire i propri i sogni.

Il cassetto dei sogni va sempre tenuto aperto! Smettere di inseguire i propri sogni solo per il timore di andare in contro ad un fallimento o perché qualcuno (invidioso) ci dice “non ce la puoi fare” è, e sarà sempre, la scelta sbagliata.

Sono felice di avere a che fare con tutti Voi, che reputo tutte quante persone di successo.

Non riesco più a correre come qualche anno fa, quando avevo molto più tempo per potermi allenare e gareggiare. Ho fatto però una scelta precisa, certamente non facile, ma che mi sta ripagando dei tanti sacrifici fatti. Ho scelto di vivere la corsa non più come atleta ma come running coach.

Ho sempre cercato di mettere le mie esperienze, i miei studi e le mie ricerche ma anche le mie idee personali e le mie capacità umane a disposizione dei runners che in questi anni mi hanno concesso il privilegio di essergli allenatore. Molti di Voi sono con me orma da tanto tempo, pensate che per alcuni sono stato anche testimone di nozze e padrino al battesimo dei figli!

Non sono sempre state rose e fiori però… ci sono stati anche momenti difficili che mi hanno messo in difficoltà. Personalmente ho sempre però preferito andare avanti per la mia strada, consapevole che nella vita ci sono anche salite, a volte molto molto dure, che vanno sempre affrontate e superate, proprio come si fa in Gara. Per il resto il mio pensiero lo riassume perfettamente questa frase di Josh Billings:

“L'amore guarda attraverso un telescopio; l'invidia, attraverso un microscopio”.

 

A tutti Voi e ai Vostri cari auguro un sereno e felice Natale e un 2017 ricco di soddisfazioni in ogni ambito della Vostra vita. Ricordatevi di gioire sempre anche delle cose apparentemente più piccole, perché la felicità è regalare un sorriso, un abbraccio, una carezza non solo ai propri amati, ma anche e soprattutto alle persone in difficoltà, che in questi tempi così difficili sono sempre di più.

“Ogni giorno succedono piccole cose, tante da non riuscire a tenerle a mente né a contarle, e tra di esse si nascondono granelli di una felicità appena percepibile, che l’anima respira e grazie alla quale vive.” Banana Yoshimoto.

front_page_image_edited_shirt

Andrea Gornati

       

Altri Post

 
DPCM del 26 aprile: Running – Cosa cambierà dal 4 maggio (Fase 2)
Dopo la conferenza stampa di Giuseppe Conte di ieri sera vediamo, nel dettaglio, cosa sarà consentito fare dal 4 maggio in termini di attività motoria.
Pronti per la ripartenza? Mascherina si, mascherina no.
Smentita fortunatamente la notizia (esilarante) di limitare ad un massimo di 40 minuti al giorno la propria uscita di corsa, sembra infatti che non ci saranno (giustamente) limitazioni di tempo, ora quello che a tutti noi appassionati preme sapere è...
Work-out specifico per il Running – Allenarsi ai tempi del Covid-19
Work-out specifico per il Running, non sono necessari attrezzi. Allenarsi ai tempi del Covid-19. Specific running work-out no tools are needed. Coach G
Allenarsi in cortile ai tempi del Covid-19
Allenarsi in cortile ai tempi del Covid-19 - Speed Ladder, utile per migliorare la coordinazione e la rapidità dei piedi - Circuito Forza/Tecnica - 100 x 110 metri in Cortile
Sopravvivere a tavola durante la quarantena
Code chilometriche fuori dai supermercati, banchi semi-vuoti se non completamente desertici e scarsissima possibilità di reperibile cibo (specie di qualità) anche dalle piattaforme on-line (tempi di consegna siderali). C’è poi chi, come il sottoscritto, a casa non possiede un mega surgelatore stile macelleria e che quindi non ha la possibilità di conservare a lungo la carne, il pesce e altri alimenti freschi. Le file interminabili di persone con mascherina e guanti rappresentano per me un valido deterrente contro l’uscire di casa per andare spesso al supermercato. Ok, ma allora che fare? Solo scatolette e pasta fino a quando questa emergenza non sarà finita? Secondo me si può fare, non facciamone un dramma, che sarà mai? I miei genitori ultra ottantenni hanno vissuto situazioni molto peggiori di questa e se la sono cavata alla grande. Sono sicuro che nessuno morirà di fame (e di sete!) se per qualche settimana sarà costretto a rinunciare alla bistecca Chianina o alla sua verdurina da agricoltura biologica a Km zero.
La Corsa ai tempi del COVID-19
So che non è facile allenarsi con grandi motivazioni quando si vive in questo stato di incertezza generale, Quando l'allenamento è finalizzato ad una Gara importante (il nostro obiettivo) dentro di noi sentiamo sempre una forte motivazione, e anche quando siamo stanchi per il lavoro e/o per altre fonti di stress, nulla ci può impedire di uscire ad allenarci e di dare il nostro massimo.

Recent Comments

 

    IL MIO SERVIZIO

     

    La mia proposta consiste in un servizio di consulenza running, realizzato attraverso l'elaborazione di programmi d'allenamento personalizzati secondo le esigenze individuali e gli obiettivi di ogni singolo podista. Running4you organizza Stage ed Eventi in alcune delle più belle località Italiane.

    Contatti

     

    Tel : +39 333 344 2728
    Email:  info@running4you.org
    P.IVA 08079550961