UNA MARATONA DA PERSONAL BEST

Maratona del Riso 2010_2

E ‘ovvio che la cosa più importante da fare, se il vostro scopo è quello di raggiungere un personal best, è quello di allenarvi nel modo più corretto. Con questo come prerequisito, diamo uno sguardo a vari criteri da considerare nella scelta della gara, quando l’obiettivo è centrare un personal best.

1) La gara

E ‘vero che tutte le gare misurano 42,195 km, ma sono molte le variabili che rendono ciascuna gara più o meno veloce. Se il vostro obiettivo è centrare un personal best, resta chiaro che la scelta debba cadere su un percorso privo di dislivelli. È cosa buona verificare le altimetrie dei percorsi, prima di individuare la propria gara-obiettivo. Se guardiamo ad un contesto internazionale, le maratone più veloci sono senza dubbio Berlino, Rotterdam e Londra. New York, fra tutte le major, è la gara che presenta il percorso più duro.

2) Logistica

Potendo scegliere, è meglio optare per una maratona vicino a casa; l’ideale sarebbe trovarla proprio nella città in cui vivi, sempre a patto, come detto, che presenti un percorso privo di dislivelli. Una gara vicino a casa permette di mantenere le proprie abitudini alimentari, dormire nel proprio letto ed evitare di sovvertire la propria routine pre-gara abituale; tutti questi sono aspetti che aiuteranno a presentarsi sulla start line con il massimo della serenità e del controllo sulle diverse possibili variabili.

3) Numero di partecipanti

Se l’obiettivo è il tuo record personale, è bene scegliere una maratona che sia stimolante dal punto di vista competitivo. Scegli una gara nella quale ti troverai a correre in mezzo a molta gente e nella quale non correrai il rischio di trovarti per lunghi tratti a correre da solo e senza stimoli. Detto questo però, anche scegliere gare con numeri troppo alti di partecipazione, può essere altrettanto controproducente, portando a vivere situazioni stressanti di caos. In questo genere di gare infatti, ci si trova spesso, soprattutto nei primi chilometri, pressati in gruppi molto numerosi di podisti, che rendono estremamente difficile riuscire a correre tranquillamente al proprio ritmo. Direi che le dimensioni più giuste sono quelle delle maratone con al massimo 4000 o 5000 partenti.

4) Meteo

Uno dei fattori maggiormente determinanti nell'ottenimento di un buon crono in gara, è senza dubbio il tempo meteorologico del giorno della gara. Chiaramente nessuno di noi comuni mortali è in grado di governare gli eventi atmosferici, ma comunque, ci sono periodi dell’anno con un più alto rischio di maltempo. E’ buona norma informarsi su quali condizioni meteo hanno accolto i partecipanti alla gara che avete scelto, nelle edizioni degli anni passati.

Le condizioni meteorologiche giocano un ruolo importante nella preparazione della gara. Se si decide di prendere parte ad una (veloce) maratona nel mese di settembre, è necessario prendere in considerazione il fatto che le sessioni di allenamento specifiche, saranno corse nei mesi estivi, cioè durante quello che, di solito, è il momento più caldo dell’anno. Personalmente, preferisco correre una gara d’autunno nei mesi di ottobre o novembre e una Maratona di primavera tra l’inizio di marzo e la metà di aprile.

Enjoy the Marathon!

       

Altri Post

 
Shalane Flanagan. Complimenti alla Mamma (e al papà)
Forse non tutti sanno che Shalane Flanagan è figlia di quella Cheryl Bridges che nel 1971, in California, stabili il Primato del Mondo in Maratona correndo la Gara di Culver City in 2h49'40" (prima donna a scendere sotto le 2h50'). E il papà?
L’impiegato che corre la Maratona in 2h08’37” 川 内 優 輝
La storia è quella dell'impiegato Giapponese Yuki Kawauchi (30 anni) che dal 2009 ad oggi ha portato a termine 71 maratone con tempi davvero incredibili...
Joan Benoit Samuelson a 60 anni punta a correre la Maratona sotto le 3 ore
Alla prossima Maratona di Chicago (8 ottobre 2017) Joan Benoit Samuelson sarà ancora protagonista e, potete starne certi, ce la metterà tutta per abbattere il muro delle TRE ore. 
Buon Natale da Running4you
“Ogni giorno succedono piccole cose, tante da non riuscire a tenerle a mente né a contarle, e tra di esse si nascondono granelli di una felicità appena percepibile, che l’anima respira e grazie alla quale vive.”
46^ TCS New York City Marathon – Domenica 6 novembre
Tutto pronto per la 46^ TCS New York City Marathon, il grande appuntamento autunnale con la maratona più partecipata al mondo. Al via più di 50.000 persone, 2.819 gli Italiani iscritti, circa 500 in più rispetto all'edizione del 2015.
Lagoon Collection – Running Revolution
Lo senti? Lo senti che arriva? Dai ascolta meglio, so che lo puoi sentire, già queste settimane si è fatto sentire bene e ci ha scombussolato il bioritmo facendo comparire fastidiosi raffreddori e mal di gola. Si parlo proprio di lui, del freddo! Il freddo con tutti i suoi simpatici amici (umidità, piogge, vento ecc) è ormai alle porte, anzi direi che è entrato senza troppo chiedere il permesso!

Recent Comments

 

    IL MIO SERVIZIO

     

    La mia proposta consiste in un servizio di consulenza running, realizzato attraverso l'elaborazione di programmi d'allenamento personalizzati secondo le esigenze individuali e gli obiettivi di ogni singolo podista. Running4you organizza Stage ed Eventi in alcune delle più belle località Italiane.

    Contact Info

     

    Tel : +39 333 344 2728
    Email:  info@running4you.org
    P.IVA 08079550961
    Privacy Policy

    Informativa Area Riservata